UN GIRO FAVOLOSO “RE SENZA TRONO”

Siamo partiti tutti SERVI DELLA GLEBA, ma la vera nobiltà non era da ricercare nei meandri bui ed umidi dei sette castelli visitati, perché effimera è quella ereditata per appartenenza di casato, di poco valore quella messa in piazza e consacrata negli stemmi, e siamo arrivati tutti RE solo per il fatto di aver affrontato l’avventura!!

Siamo partiti in perfetto orario, tutti i diciotto regolarmente registrati, 17 Cavalieri e 1 sola Principessa.
Foto di gruppo davanti al castello Aragonese e lasciamo alle spalle la città.
Resto indietro con Don David Chisciotte e il suo fido scudiero Sancio Mamo Panza, loro hanno un passo decisamente diverso ci ricongiungiamo al gruppo nei pressi della fontanella di San Donato.
Qui loro si staccano e raggiungono Leporano, per poi tornare indietro.
Il resto del gruppo più velocemente dopo la sosta sotto il castello Muscettola di Leporano si ferma in un ottimo bar per un breve ristoro, proseguiamo verso il vicino castello di Pulsano.
Sul tratto di strada più disastrato è proprio una MTB a farsi scendere letteralmente la catena.
Giovanni non può proseguire e da buon amico si ferma con lui anche Giuseppe, insieme attenderanno una macchina che arriverà a riprenderli.
Restiamo in 14 e completeremo il nostro giro dei castelli senza altri imprevisti.
Entriamo a Taranto, qualcuno saluta e va via … per chi resta c’è la cerimonia d’inCORONAzione !!

Questo slideshow richiede JavaScript.

leggi qualcosa anche su ridefloz

LA CAMERA D’ARIA

Sulla pista ciclabile che collega Taranto a Mare Chiaro (in zona San Vito) tanto abbiamo detto e tanto diremo.
Percorrendola, ti puoi imbattere in ogni tipo di rifiuto, al primo posto ci sono cocci di bottiglie e bottiglie intere che vengono lanciate in corsa da troppo assetati cittadini, plastica e cartacce, resti di veicoli incidentati, erbacce ogni tanto carogne o intere buste di pattume.
Ieri però tra i vari residui stratificati sul selciato ho trovato anche una camera d’aria abbandonata da qualche ciclista.

Questo perché se sei una persona di merda, lo sei a prescindere da quale mezzo utilizzi!

camera d'aria

DA CASA A LAVORO

Abito a San Vito e lavoro a Taranto.
Dal cancello di casa mia al portone dell’ufficio ci sono circa 8 km.
Negli ultimi sette giorni ho usato la bicicletta per andare a lavorare, e percorrendo senza troppa foga atletica per evitare eccessive sudorazioni, comunque non evitabili soprattutto a Luglio, in un tempo che oscillava dai 20 ai 22 minuti.
Oggi, per motivi che non sto a raccontare, sono andato a lavorare in macchina … partenza da casa alle 07:50 poco traffico, scuole chiuse, rispettando i limiti ed impiegando 13 minuti.

IN BICICLETTA IN MACCHINA

V PER VINCENZO

Ultimo TOURdeBEER ufficiale di questa stagione.
Dedicato ad uno dei più assidui pedalatori di Taranto, il nostro Vincenzo “Eheh
che lamentava l’assenza del TOUR da un paio di settimane!
Appuntamento comodo dalle 22:00 alla Rotonda del Lungomare, e poi si potrebbe andare in Viale Magna Grecia a provare la pista ciclabile che dovrebbe essere tutta completamente percorribile.
Ti consigliamo l’uso del casco, delle luci e qualche euro per comprare la birra.

ma anche V come la prossima stagione del TOURdeBEER

ma anche V come la prossima stagione del TOURdeBEER

DALTONS INTO THE WILDCARD

La settimana scorsa i DALTONS si sono giocati l’ingresso al tabellone principale dell’ European Hardcourt Bike Polo Championship 2014 di Padova.
Non ci sono riusciti per poco, ma questa è un’altra storia.
La passione per il BIKEPOLO gli ha portati dentro un esperienza di livello europeo non indifferente non solo grazie ai loro sacrifici e sbattimenti ma anche grazie al supporto di amici che anche noi ringraziamo …
Ci vediamo alla pista della Ricciardi.

European Hardcourt Bike Polo Championship 2014 Padova

European Hardcourt Bike Polo Championship 2014 Padova

LA SOTTILE LINEA ROSSA

Quando sarà finita completamente, la pista ciclabile di Viale Magna Grecia, non risolverà i problemi del traffico a Taranto, non tutelerà i ciclisti che abitualmente si spostano per la città non soltanto per sgranchirsi le gambe facendo avanti e indietro.
Quando sarà finita completamente, sarà comunque un posto in cui poter pedalare per 1 km senza pensieri … o quasi!
Il futuro non è fatto solo di macchine, di biciclette, di strade e di piste ciclabili, il futuro è il rispetto reciproco!

parcheggio dove voglio io

parcheggio dove voglio io